Torbiere alte attive, torbiere basse alcaline e torbiere di transizione

Torbiera

La torbiera è una tipologia ambientale scarsamente rappresentata nel bacino mediterraneo e in Italia in particolare, a causa del clima che non favorisce le condizioni idonee al suo insediamento, e allo stesso tempo particolarmente fragile. Prevalentemente distribuita a livello puntiforme in ambiti alpini e subalpini, spesso coincide con aree destinate al pascolo e/o allo sviluppo turistico (piste da sci, strutture ricettive) e quindi soggette a pesanti minacce di degrado se non addirittura di distruzione. All’interno del SIC le torbiere sono presenti nella conca prativa denominata Piana del Devero, nei pressi del Lago delle Streghe, in laricete presso l’Alpe Crampiolo e lungo la dorsale della Valle Sangiatto, per una superficie totale che assomma a circa 17 ettari.
Per quanto concerne in particolare l’habitat prioritario *torbiere alte attive, esso è presente in località Alpe Crampiolo e in alcune aree della Piana del Devero.
Tali zone umide costituiscono uno dei pochi comprensori di torbiere presenti in Piemonte e tra i più significativi nell’arco alpino, e quindi a livello comunitario, per la tutela di questa tipologia ambientale (importanza a livello regionale, nazionale, comunitario).
Alcune torbiere sono soggette a calpestamento da parte di escursionisti, bestiame domestico e ungulati selvatici, oltre che da sovrapascolo.

Letztes Update: 18/04/2018 ore 16:20:26

Life natura

© 2017 Ente di Gestione Aree Protette dell’Ossola | Privacy | Cookies  | Accessibilità | Credits

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, per migliorare il funzionamento del sito stesso.Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu'...privacy policy.

  Io accetto i cookie di questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk