A Binn per il 14° incontro transfrontaliero dei parchi

A proposito di lingua e confini nazionali

 

Si sono ritrovati lunedì 27 maggio 2019 a Binn i responsabili delle Aree Protette dell’Ossola (Parchi Veglia – Devero e Alta Valle Antrona) e del Landschaftspark Binntal – CH, in occasione dell’annuale incontro transfrontaliero, giunto alla sua 14° edizione. Il Presidente delle Aree Protette dell’Ossola, Paolo Crosa Lenz e la delegazione del Parco hanno incontrato il nuovo Presidente del parco paesaggistico della Valle di Binn, Moritz Schwery, alla presenza di altre 30 persone.

I due parchi lavorano a stretto contatto organizzando eventi e manifestazioni, nonché progetti comuni. Le caratteristiche dell’area transfrontaliera sono raccontate con una brochure comune, scritta in quattro lingue e ricca di informazioni su: escursionismo, pernottamenti, traffico e peculiarità locali.

Il Presidente Paolo Crosa Lenz ha sottolineato l’importanza del passo di Albrun, che ha contribuito a costruire relazioni millenarie tra i popoli italiani e svizzeri. A giugno, i due parchi si uniranno in un unico “parco transfrontaliero”, riconosciuto da EUROPARC (la rete europea dei parchi naturali).

I direttori dei parchi, Ivano De Negri e Dominique Weissen, si sono detti fiduciosi a fronte del riconoscimento che i due parchi riceveranno in autunno: “Cross-border park”, undicesimo parco transfrontaliero in Europa. Il Direttore delle Aree Protette dell’Ossola ha ricordato anche che i parchi, insieme ad altri quattro partner, porteranno avanti il progetto Interreg “Mineralp”, che ha come tema il patrimonio geologico e minerario transfrontaliero.

Sven Wirthner, responsabile della divisione Alto Vallese del dipartimento per la caccia, pesca e fauna selvatica, ha presentato una ricerca sui cervi monitorati con la radiotelemetria (progetto di monitoraggio del cervo nell’area di Altesch Goms).  Grazie alle trappole fotografiche al passo dell’Albrun, la ricerca ha confermato che i cervi presenti nella Valle di Goms si spostano attraversano il confine e passano alcuni periodi dell’anno nell’area del parco di Devero. A fine incontro, i partecipanti hanno fatto un’escursione attraverso la Lengtal, lungo la quale hanno potuto osservare un vecchio forno per la fusione di magnetite.

 

Redazione

Ultimo aggiornamento: 10/06/2019 ore 08:56:49

© 2017 Ente di Gestione Aree Protette dell’Ossola | Privacy | Cookies  | Accessibilità | Credits

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, per migliorare il funzionamento del sito stesso.Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu'...privacy policy.

  Io accetto i cookie di questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk