Il percorso parte da Vogogna e raggiunge Ornavasso attraversando il tratto centrale della valle del Toce, tra campi coltivati e boschi di pianura. Si attraversa anche Bosco Tenso, oasi WWF istituita nel 1990 dal comune di Premosello e dalla sezione WWF di Verbania a tutela dell'ultimo residuo di bosco planiziale nella valle del Toce, un tempo esteso in tutta l'Ossola e ora drasticamente ridotto e frazionato. L'area è importante per la presenza di una ricca avifauna, sia stanziale che migratoria. L'oasi è attrezzata con una serie di bacheche che descrivono le specie animali presenti nell'area. 

Dal centro storico di Vogogna si scende costeggiando il torrente, si sottopassa la linea ferroviaria e si gira a sinistra passando sotto ad un ponte ferroviario verde e si segue Via Calami (area attrezzata con tavoli e panchine). All’incrocio si prende a sinistra e si attraversa il torrente sul ponticello quindi al bivio a destra e poi sempre diritto per oltre 300 m su Via Piano di Vogogna. Al termine della strada si continua diritti sulla stradina di campagna sterrata che prosegue, gira a sinistra e subito prima di un sottopasso ferroviario si gira a destra e si continua fino a quando la strada diventa pista ciclabile. La pista continua molto bella e rilassante tra prati fioriti, coltivazioni ed alberi maestosi fino a raggiungere e attraversare l’Oasi WWF di Bosco Tenso. La pista termina appena prima del sottopasso ferroviario. Da qui per proseguire si hanno due possibilità: 

1. Imboccare il sottopasso ferroviario e portarsi sulla strada provinciale. Percorrerla per circa 900 m in direzione Cuzzago e subito dopo il ponte su un torrente laterale si prende il primo sottopasso a destra e si segue la strada agricola fino a Cuzzago.

2. Invece di entrare nel sottopasso si gira a destra, si costeggia la ferrovia e si segue la pista agricola per circa 1 km portandosi nella zona di confluenza tra il Fiume Toce e un torrente laterale (Rio Crotta). Si scende a guadare il rio, quasi sempre asciutto e si risale dall’altra parte fino a raggiungere la pista agricola che arriva dal sottopasso ferroviario e che poi prosegue fino a Cuzzago. In caso di piogge nei giorni precedenti si sconsiglia questo percorso.

La pista agricola prosegue tra campi di granturco. Spesso è molto sabbiosa e sono necessarie ruote che facciano una buona presa (consigliata la mountain bike). Dopo periodi di pioggia la pista è molto fangosa. Arrivati al sottopasso che porta alla stazione ferroviaria di Cuzzago si può dirigersi verso il paese per una visita oppure girare a destra e continuare fino ad incrociare la strada provinciale che porta da Cuzzago al Ponte di Migiandone. Da qui non esistono strade alternative per cui bisogna necessariamente seguire, prestando molta attenzione, la strada provinciale. Il traffico per la verità non è mai molto sostenuto perché assorbito dalla vicina superstrada. Si attraversa quindi il ponte di Migiandone e lungo la strada si raggiunge la Punta di Migiandone, con l’ampio piazzale contraddistinto da due imponenti cannoni che segnano l’inizio dei percorsi pedonali della “Linea Cadorna”. Dal piazzale si prende il sentiero che tra pochi mesi diventerà pista ciclabile che costeggia il piede della montagna e arriva al Lago delle Rose. In alternativa dalla Punta di Migiandone si può imboccare a sinistra un tratto di ciclabile (malmesso) che consente di osservare i bunker di fondovalle appartenenti alla cosiddetta “Linea Cadorna” e che poi continua fino a portarsi sul rettilineo Migiandone - Ornavasso. Per stradine interne di paese o sulla strada principale si raggiunge infine il centro di Ornavasso. 

Note: nel tratto da Bosco Tenso al Ponte di Migiandone le piste agricole sono piuttosto sconnesse e se percorse dopo periodi di piogge possono essere fangose: si consiglia l’uso della mountain bike 

Ultimo aggiornamento: 05/03/2018 ore 15:06:19

Informazioni sul percorso

Località di partenza

Vogogna, 225 mslm

Indice itinerario

Vogogna, Oasi WWF Bosco Tenso, Cuzzago, Ponte di Migiandone, Migiandone, punta di Migiandone, lago delle Rose, Ornavasso

Dislivello in salita

20 m

Massima quota raggiunta

225 mslm (Vogogna)

Lunghezza

19,2 km di cui: Piste ciclabili: 5,2 km, Piste sterrate: 7,8 km, Strade asfaltate secondarie: 2,1 km, Strade asfaltate principali: 4,1 km

Difficoltà

T (facile)

Ciclabilità

TOTALE

Periodo consigliato

Tutto l'anno

Area

Piana dell’Ossola

© 2017 Ente di Gestione Aree Protette dell’Ossola | Privacy | Cookies  | Accessibilità | Credits

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, per migliorare il funzionamento del sito stesso.Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu'...privacy policy.

  Io accetto i cookie di questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk